Congedo parentale: le ultime novità

Congedo parentale: le ultime novità

L’INPS ha fornito le prime indicazioni sul nuovo congedo parentale.

Importanti sono le novità sul congedo di paternità obbligatorio: questo sale a 10 giorni e può essere utilizzato fin da 2 mesi prima la data presunta del parto e fino ai 5 mesi successivi alla nascita.
In caso di parto plurimo il congedo aumento a 20 giorni.

In questo periodo è assicurata massima tutela ad alcuni diritti del lavoratore: il datore di lavoro non può licenziare il lavoratore, salvo i casi di colpa grave, mancato superamento del periodo di prova o chiusura definitiva dell’azienda.
Anche il congedo parentale facoltativo è ora prolungato a 11 mesi e spetta al genitore solo o che abbia l’affidamento esclusivo dei figli.

Durante il periodo di congedo continuano a maturare i ratei di ferie, riposi e tredicesima mensilità.
L’indennità rimane pari al 30% della retribuzione nella misura di tre mesi per ciascun genitore per un periodo complessivo di 6 mesi.

La normativa è entrata in vigore il 13 agosto 2022.

Articoli correlati