Cade dall’altalena? Colpa dei genitori: niente causa al Comune

Cade dall’altalena? Colpa dei genitori: niente causa al Comune

Se un bambino si fa male cadendo da un gioco in un parco comunale, la responsabilità è dei genitori, che avrebbero dovuto essere più attenti.

Non si può dunque incolpare il Comune e fargli causa, a meno che non si sia in grado di provare che il gioco era difettoso e, per questo, pericoloso.

La Cassazione civile, sez. VI, lo ha chiarito il 20 aprile 2022 con la sentenza numero 12549.

Per chiarire meglio: nelle attrezzature per il gioco dei bambini non si connota, di per sé, una particolare pericolosità, se non quella connessa normalmente al loro uso. Quello stesso uso presuppone, comunque, una qualche vigilanza da parte degli adulti che, all’interno del parco giochi, devono avere ben presenti i rischi che comporta giocare con quelle strutture. Dunque papà e mamma non possono dare la colpa a qualcun altro a meno che, come detto, non si provi che il gioco era difettoso. In quel particolare caso, infatti, anche un suo uso del tutto corretto e “controllato” potrebbe generare situazioni di pericolo.

Articoli correlati